L’arte non ha prezzo

MySocialDrug

Tempo di lettura: 2 minuti

Continua ad essere argomento di discussione l’arte di lusso tra le case delle famiglie italiane. Un pezzo di stoffa può arrivare a valere 1000euro o più? Cosa c’è dietro una firma? Scopriamolo insieme.

Qualsiasi cosa viene creata è unico frutto del suo autore o dei suoi autori, ed è per questo che in Italia, così come nel resto del mondo, esiste il Copyright (Diritto d’autore) creato appositamente per tutelare gli autori di un qualsiasi elemento da un utilizzo o una vendita non regolamentata di un qualsiasi prodotto del proprio ingegno.

A differenza dei prodotti commestibili o di prima necessità (per i quali esistono leggi europee apposite in riguardo ad un limite di prezzo di vendita al consumatore) l’arte non ha prezzo, nel vero senso della parola.

L’autore è colui che decide a quanto vendere una propria opera e a chi, e lo può fare senza limiti (almeno che non ci sia un fattore discriminatorio dietro le decisioni). Esatto, una maglietta può costare anche un miliardo di euro. La cosa più bella è che… è giusto così!

Molte famiglie pensano: “Originale costa troppo, è ovvio che uno poi acquista il falso”, io la trovo la cosa più immorale esistente.

Provate a fare un ragionamento. Domani aprite un’azienda di abbigliamento, fate una maglia che piace a molte persone, desiderate però rivolgervi ad una clientela extra-lusso portando il prezzo della vostra maglia a 700euro. Circa una settimana dopo incominciano a girare in tutto il mondo i cloni del vostro prodotto, vendite da cui voi (ideatori del prodotto originale) non ricevete neanche un euro. Come vi sentireste?

L’arte non ha prezzo perché chi crea ha diritto a scegliere cosa farsene del proprio ingegno. Chi acquista prodotti contraffatti consapevolemente non solo è complice di un reato giudiziario, ma anche morale!

Diamo a Cesare quel che è di Cesare.

Lascia un commento

Next Post

La Terza Guerra mondiale sta per iniziare: tutto quello che bisogna sapere

Tempo di lettura: 2 minuti Il ruolo dell’Italia nella Guerra L’Italia avrà un ruolo importante in caso di Guerra. Il Programma NATO obbliga tutti i paesi aderenti (tra cui l’Italia e l’America) a difendersi a vicenda in caso di attacchi esterni. L’Italia, però, avrà un compito più importante rispetto ad […]

Visita il nostro Centro Informativo.

Centro Informativo COVID-19
error: Il contenuto non può essere selezionato o copiato.