Migranti, Mare Jonio sequestrata. Eleonore,preso presunto scafista: ha 18 anni

MySocialDrug

Tempo di lettura: 4 minuti

Migranti, sbarco da Eleonore a Pozzallo: manifestanti allontanati

Una ventina di manifestanti che hanno accolto, applaudendo, la nave Eleonore attaccata alle 12,24 di ieri, in banchina a Pozzallo, sono stati allontanati dalle forze dell’ordine che li hanno accompagnati fuori dall’area delle operazioni. La Guardia di Finanza ha verbalizzato il sequestro amministrativo, atto che verrà poi mandato alla Prefettura che è organismo individuato per emissione decreto di sequestro amministrativo della nave in base alle disposizioni del Decreto Sicurezza Bis. A conclusione delle operazioni di verbalizzazione, potrà salire a bordo il personale medico per le verifiche del caso e inizieranno le procedure di sbarco conseguenti al sequestro. Lo sbarco non è stato autorizzato ma potrebbe avvenire in virtù del sequestro amministrativo della nave.

Migranti, nave Eleonore a Pozzallo: iniziate procedure sbarco

Dopo che sono iniziate le procedure per far scendere i migranti che si trovavano a bordo della nave ong Eleonore, il medico del porto, Vincenzo Morello li ha visitati sulla banchina prima che gli stessi venisserro condotti all’hot spot. Lo sbarco non è stato autorizzato ma è conseguenza del sequestro amministrativo dell’imbarcazione che a bordo aveva 101 persone. Al termine delle operazioni a bordo della Eleonore è iniziato lo sbarco autorizzato dalla nave militare italiana Cassiopea, in rada al porto di Pozzallo.

Migranti, nave Eleonore a Pozzallo: individuati 2 presunti scafisti.

Su un mezzo della Polizia sono stati separati dal resto del gruppo dei migranti due presunti scafisti. Secondo quanto si è appreso, i due sarebbero di origine egiziana. Al Porto opera una task force tra Polizia, Guardia di finanza e carabinieri. Nessun caso critico sanitario a bordo di Eleonore, ha confermato il medico del porto, Vincenzo Morello, ma diversi casi di scabbia, e molti minori. In totale sono scese a terra 104 persone, tutte di sesso maschile.

Migranti, dopo sbarco Eleonore arrestato presunto scafista sudanese.

Dopo lo sbarco ieri a Pozzallo dei migranti dalla nave Eleonore, la Polizia ha fermato un presunto scafista del gommone con a bordo le 104 persone soccorse dalla nave della ong Lifeline. Si tratta di un 18enne sudanese che è indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Lo scafista è stato individuato dalla Squadra Mobile di Ragusa dopo l’ascolto di numerosi testimoni.

Migranti, Mare Jonio: “L’odissea e’ finita; benvenuti in Europa”

“Ci hanno appena comunicato che tra poco la Guardia costiera fara’ sbarcare ‘per motivi sanitari’ le ultime 31 persone rimaste a bordo della Mare Jonio. La loro odissea e’ finita ed all’orizzonte si intravede un po’ di umanita’. Benvenuti in Europa!”. Lo scrive su Twitter Mediterranea Saving Humans.

Migranti, sindaco Lampedusa: avviare trasferimenti da hotspot.

“Dopo i recenti sbarchi a Lampedusa, nel centro di accoglienza ci sono adesso circa 240 persone, piu’ del doppio di quelle che potrebbe ospitare. Chiedo dunque alle istituzioni che lo gestiscono di provvedere al piu’ presto al trasferimento degli ospiti in eccedenza, se necessario anche con un aereo, per il rispetto delle condizioni degli stessi migranti all’interno del centro”.Lo dice Toto’ Martello, sindaco di Lampedusa e Linosa (Ag), dopo l’approdo – con tre diverse imbarcazioni – di 143 migranti nel giro di poche ore questa mattina e dopo lo sbarco dei 31 naufraghi che erano sulla Mare Jonio. “Lampedusa non puo’ sostenere da sola il peso degli sbarchi – aggiunge Martello – l’emarginazione voluta dal Governo rischia di scaricare tensioni sulla nostra comunita'”.

Migranti, Viminale: sequestrata la Mare Jonio

Nelle ultime ore la Guardia di Finanza ha sottoposto a sequestro la Mare Jonio, al momento ferma all’isola di Lampedusa. Cosi’ fonti del Viminale.

Migranti, Mare Jonio: deciso sbarco per motivi sanitari

I 31 naufraghi ancora a bordo della nave Mare Jonio dovrebbero essere sbarcati a breve “per motivi sanitari”. A quanto si apprende, il trasbordo in mare dovrebbe essere affidato alle motovedette della Guardia costiera.

Lascia un commento

Next Post

+Europa si spacca sul Conte 2

Tempo di lettura: 4 minuti Anche se dalla direzione nazionale di +Europa, tenutasi ieri sera, è stato decretato il no ad un Conte 2, secondo l’agenzia stampa Adnkronos ne è nata una spaccatura al loro interno. Il partito politico di orientamento europeista e liberale, formato dai Radicali Italiani, da Centro Democraticoe dal movimento Forza […]

Visita il nostro Centro Informativo.

Centro Informativo COVID-19
error: Il contenuto non può essere selezionato o copiato.