Caso Scieri, indagato l’ex comandante della Folgore

MySocialDrug

Tempo di lettura: 2 minuti

L’ex comandante della Folgore Enrico Celentano è indagato dalla procura di Pisa nell’ambito delle indagini sulla morte di Emanuele Scieri, 26 anni, siracusano, il parà militare di leva trovato morto 20 anni fa, il 16 agosto 1999, nella caserma Gamerra di Pisa. Lo scrive il Corriere Fiorentino. Favoreggiamento e false informazioni al pm le ipotesi di reato contestate al generale in pensione che ieri è stato anche interrogato per 4 ore dai magistrati della procura pisana che seguono l’inchiesta sulla morte di Scieri e che gli avevano notificato un invito a comparire.

Omertà, depistaggi, coperture e assordanti silenzi sopra quel che è successo il 13 agosto 1999 all’interno della Caserma La Gamerra di Pisa nel periodo di tempo trascorso tra quando la recluta parà Emanuele Scieri mentre era in libera uscita ha chiamato sua mamma a Siracusa dicendole: “Stai tranquilla, sto passeggiando in Piazza dei Miracoli, davanti alla Torre Pendente, sto facendo il turista” e quando il suo corpo senza vita è stato ritrovato alle pendici di una torretta per l’addestramento. 

La morte del giovane di 26 anni è stata frettolosamente classificata come suicidio, una tesi che però, non ha mai convinto la famiglia Scieri che oggi, dopo 19 anni, per la prima volta vede scritto nero su bianco la parola che ha sempre ritenuto essere il motivo della morte di Emanuele: nonnismo.

Lascia un commento

Next Post

Emergenza migranti, Ue: seguiamo da vicino il caso Mediterranea

Tempo di lettura: 2 minuti “Seguiamo da vicino tutti i casi di ricerca e salvataggio che si verificano nel Mediterraneo, sappiamo che tra Malta e l’Italia sono state prese delle disposizioni sulla nave” della ong Mediterranea, “restiamo pronti a cooperare nel modo in cui possiamo”. Lo dice una portavoce della […]

Visita il nostro Centro Informativo.

Centro Informativo COVID-19
error: Il contenuto non può essere selezionato o copiato.