Ottanta dispersi in un naufragio al largo di Zarzis in Tunisia.

MySocialDrug

Tempo di lettura: 4 minuti

Alarm Phone, il servizio di supporto indipendente alle comunicazioni di chi attraversa il Mediterraneo, ha lanciato l’allarme su oltre 80 dispersi in mare in un naufragio avvenuto il 3 luglio al largo di Zarzis, in Tunisia. Alarm Phone cita Chamseddine Marzoug, attivista e volontario della Mezzaluna rossa tunisina, secondo il quale «solo cinque persone sono sopravvissute, mentre almeno 80 disperse». Marzoug ha poi riferito che un gommone partito dalle coste libiche ha fatto naufragio il 3 al largo di Zarzis. E dei 5 superstiti uno, originario della Costa d’Avorio, è morto in ospedale. Fonti locali riferiscono che sono già al lavoro Mezzaluna Rossa tunisina e Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (Oim) in coordinamento con le autorità tunisine, per i soccorsi e le ricerche in mare, insieme ad alcune imbarcazioni di pescatori.

Lascia un commento

Next Post

Aversa. Bimbo muore subito dopo il parto. I familiari sporgono denuncia

Tempo di lettura: 4 minuti Aversa – Tragedia nella mattinata di ieri, durante un parto in una nota clinica della città di Aversa. Un bambino è morto subito dopo essere venuto al mondo, attraverso un parto cesareo cui è stata sottoposta la mamma. I familiari originari di Sant’Antimo, però, hanno deciso di chiamare i carabinieri del […]

Visita il nostro Centro Informativo.

Centro Informativo COVID-19
error: Il contenuto non può essere selezionato o copiato.