Nuoto di fondo, si torna in acqua a Castellabate con il Gran Fondo Italia

MySocialDrug

Tempo di lettura: 2 minuti

Si torna subito in acqua nel mare Bandiera Blu di Castellabate. Per la prima volta, infatti, approda domenica 7 luglio (start ore 7.00) nel Cilento il “Gran Fondo Italia”, circuito a tappe di nuoto in acque libere su lunghe distanze, pari o superiori a 15 km.

A fare da sfondo alla traversata di 15 km, terza tappa del circuito nazionale, sarà l’Area Marina di Protetta di Santa Maria di Castellabate, con partenza dalla baia di Ogliastro Marina e arrivo nello specchio d’acqua antistante la spiaggia della frazione Lago, passando per l’incantevole Punta Licosa.

Tra gli atleti in acqua, Domenico Scaldaferri, vincitore dell’edizione 2018 della Capri-Napoli. In acqua anche due atleti salernitani, Ferdinando Cuofano e la giovanissima Sofia Carrino (classe 2000).

Il circuito “Gran Fondo Italia” vede ancora una volta in cabina di regia l’associazione Punta Tresino, in collaborazione l’associazione Sintesi SSD e con il supporto del Circolo Canottieri Agropoli e dello sponsor ufficiale dell’evento EGE.

Nella classifica provvisoria maschile è al comando Gianluca Caldani con 58 punti, secondo Mario Crotti con 30 punti, terzo Addis con 28 punti.  La classifica femminile vede prime a pari merito con 30 punti Carina Bruwer e Stefania Ponsanu, seconda Monica Cordaro con 28 punti.

“Il circuito Gran Fondo Italia – spiega Alessandro Pilati, presidente del NAL, associazione organizzatrice del Circuito  – raggruppa più manifestazioni di nuoto in acque libere sul territorio italiano, con tracciati in linea e su distanze pari o superiori a 15 chilometri. Quando gli organizzatori della tappa mi hanno proposto Castellabate, non ho avuto la minima esitazione nell’accettare sia per il luogo sia per l’esperienza dello staff campano”.

 “Dopo il successo delle gare FIN svoltesi nel weekend scorso – conclude l’associazione Punta Tresino – torniamo in acqua con una vera e propria traversata, 15 km, molto impegnativa ma anche molto affascinante. Grazie agli organizzatori del circuito che hanno scelto Castellabate e siamo sicuri di ricambiare la loro fiducia”.

Inoltre, in occasione della 15 km, si terranno anche delle gare Endas, per i bambini, sulle distanze di 200,400,600 e 800 metri.

Lascia un commento

Next Post

Arriva la risposta dal MIUR per i docenti fake - Comunicato Stampa

Tempo di lettura: 2 minuti Appena appresa dagli organi di stampa la notizia delle indagini condotte dalla Procura della Repubblica di Catania e delle misure cautelari personali applicate su disposizione dell’Autorità giudiziaria, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha immediatamente avviato una verifica sull’eventuale presenza all’interno delle commissioni di […]

Visita il nostro Centro Informativo.

Centro Informativo COVID-19
error: Il contenuto non può essere selezionato o copiato.